néo: LUOGHI ESTREMI
facebook Stampa

2. IL LUOGO PIÙ PROFONDO


Jules Verne ci è andato un po’ pesante: le sue Ventimila Leghe Sotto i Mari equivalgono a ottantamila chilometri circa. Per quanto le grandi profondità dell'oceano raggiungano cifre a quattro zeri, il massimo a cui si arriva sul nostro pianeta è di quasi undicimila metri, al fondo della famosa Fossa delle Marianne. Una cifra di tutto rispetto, considerato che perfino l'Everest se ci cadesse dentro con i suoi quasi 9.000 metri non toccherebbe il fondo.

SEMPRE PIU’ IN BASSO

1. SULLA TERRA MA SOTTO AL MARE

Esperienze bizzarre si possono fare anche sulla terraferma, come nel posto terrestre più in basso rispetto al livello del mare. Si tratta del Mar Morto, al confine tra Israele e Giordania, con i suoi meno 395 metri. Dato che si tratta di un bacino senza emissari, ma che riceve solo le acque piene di finissimi detriti del fiume Giordano, ha una concentrazione salina altissima. Se a questo aggiungiamo il fatto che il clima caldo e secco favorisce l'evaporazione e non porta precipitazioni, è facile credere che l'acqua di questo lago sia letteralmente imbevibile. E anche “inaffondabile”: la concentrazione di sale porta infatti a un ipergalleggiamento nelle sue acque. Capita spesso di vedere turisti beatamente seduti a leggere il giornale mentre fanno il bagno.

Video: IL MAR MORTO

I segreti e i benefici delle acque salate della depressione più profonda del pianeta (durata 1 minuto e mezzo)

2. 50 ANNI FA NEL FONDO DEGLI OCEANI

Sono invece 10.902, per la precisione, i metri da percorrere per toccare il fondale dell’abisso che si trova tra il Giappone e le Filippine: la fossa delle Marianne. A spingersi così a fondo sono state, nel recente passato, sonde iper-tecnologiche. Ma non solo i robot hanno esplorato il profondo blu: anche l'uomo ha potuto vedere coi propri occhi cosa si prova ad avere 11 chilometri d'acqua sopra la testa. Sorprendentemente, la prima e unica volta in cui due esseri umani sono stati calati in un batiscafo nella fossa è stato nel 1960 (anche se a quanto pare James Cameron progetta di buttarcisi per girare il sequel del suo kolossal Avatar). Don Walsh e Jacques Piccard, a bordo del Trieste, ci hanno messo 5 ore prima di giungere al fondo, e nel buio più pesto hanno scorto addirittura una sorta di sogliola. Notizia che a molti non dà particolari batticuori ma che diventa sensazionale se si pensa che vivere a una tale profondità significa combattere con una pressione mille volte superiore a quella sulla superficie del mare.

Video: LE GRAND BLEU – di LUC BESSON (1988)

Le emozionanti riprese subacquee del film che naviga tra le vite degli apneisti Maiorca e Mayol (durata 4 minuti)

3. DORMIRE NEGLI ABISSI…

Non mancano quelli che vogliono godersi il brivido dell'andare sott’acqua ma con ogni confort. Talmente comodi persino da dormire. L'hotel Poseidon alle isole Fiji, che ha aperto all'inizio del 2010, ha intercettato la volontà di combinare lusso e avventura che caratterizza tante nuove destinazioni turistiche e si è fatto pioniere di un nuovo tipo di vacanza: la settimana in villaggio... sottomarino. Non è Atlantide, ma poco ci manca. 6 ristoranti, 7 bar, un teatro, persino una biblioteca e, naturalmente, 24 suites. L'intero complesso si trova a 14 metri di profondità: non sarà “estremo” come andare in fondo alla fossa delle Marianne, ma quantomeno fuori dalla finestra si vedono i reef corallini.

Video: IL POSEIDON HOTEL

Forse non si rimane stecchiti dalla pressione, ma il conto potrebbe far prendere un colpo al cuore: 15Mila dollari per sei giorni e sei notti (durata 2 minuti)

4. …E IN POSTI FUORI DAL COMUNE

Il Poseidon non è certo l'unico tra gli hotel bizzarri in giro per il mondo: li raccoglie tutti e consente di fare la propria prenotazione il sito www.unusualhotelsoftheworld.com. I più popolari?



Il Propeller Island City Lodge a Berlino propone camere tutte una diversa dall'altra, ognuna di design. Si va dalla minimalista cromo-terapia alla stanza “specchi” costruita sulla struttura di un diamante – particolarmente indicata per le coppiette in un appassionato weekend – passando dalla stanza “al contrario” dove i mobili sono attaccati al soffitto fino a quella in stile “dracula”: gli ospiti si godono il loro meritato riposo in delle vere e proprie bare. De gustibus!



Da bambini sognavate una casa sull'albero? Una notte al Safariland Treehouse Resort è quello che fa per voi. Questo hotel a Masinagudi, in India, vi farà sentire veri e propri re della foresta: è costituito da sole capanne di bambù arroccate sulle piante (e qualche palafitta)



Gli amanti del nonsense invece vanno pazzi per il Dog Bark Park Inn. Questo Bed&Breakfast a Cottonwood, nell'Idaho, è letteralmente costruito a forma di gigantesco Beagle. Di sicuro è il cane più grosso del mondo.



E' innegabile che l'Australia sia famosa per esser stata popolata da carcerati... per chi vuole fare un tuffo nel passato c'è l'Old Jail, un hotel ricavato da una vecchia prigione. C'è da sperare che I proprietari non si dimentichino di tirarvi fuori dalla gattabuia...



In Svezia volete vivere appieno l'esperienza del grande nord? Niente di meglio dell'Ice Hotel. Il nome parla da sè. Un hotel tutto di ghiaccio. O ci si porta una valanga di calzettoni o meglio dormire con una compagnia molto focosa.

Altri articoli di questa enews
Nèo Chiara Rimella

Chiara Rimella

Londra