WHAT'S NÉO A NIZZA?
facebook Stampa

La top 5 di Laura De Nale


In diretta dai neoreporters di tutto il mondo. Per segnalare 5 cose néo (curiose, originali, di tendenza, interessanti) che stanno emergendo nella tua cittá, iscriviti a neoreporters.com e rispondi all'intervista da reporter internazionale.

1. NIZZA IN BICICLETTA

Oltre all’efficiente rete di piste ciclabili presente nella regione (una serie di piste ciclabili lungo la costa collega Nizza alle città vicine), il Comune ha messo a disposizione da qualche mese un sistema di bici a noleggio self-service, le cosiddette Vélo Bleu, che permettono di spostarsi in città in modo ecologico. In tutta la città sono presenti 90 stazioni, per un totale di 900 biciclette, che potranno poi essere riconsegnate in uno qualsiasi degli oltre 1500 punti di deposito sparsi per la città. Le bici sono a disposizione 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 per tutto l’anno ma solo per gli abbonati al servizio e per un arco di tempo massimo di 24 ore. Esistono abbonamenti settimanali, mensili o annuali ma è possibile anche il solo uso giornaliero, per cui ci si può iscrivere direttamente ad una delle stazioni disponibili utilizzando lo schermo touch screen. Il costo del noleggio viene addebitato mensilmente sul numero di carta di credito fornito al momento dell’iscrizione.

2. I 150 ANNI DELL’ANNESSIONE ALLA FRANCIA

Quest’anno ricade il 150° anniversario dell’annessione di Nizza alla Francia: era il 14 giugno 1860 quando la città divenne francese assieme alla Savoia, come ricompensa per l’aiuto dato dalla Francia al Risorgimento italiano. L’annessione fu in seguito ratificata anche dal plebiscito della popolazione (che gli italiani dicono sia stato pilotato in funzione filo-francese). Questa data viene celebrata ogni anno ma quest’anno in modo particolare si sono susseguiti quattro giorni di festeggiamenti sotto lo slogan “1860, Nizza sceglie la Francia…2010 la Francia festeggia Nizza”: concerti, mostre, spettacoli teatrali e fuochi d’artificio.

Video. L'anniversario dei 150 anni. Edizione speciale (durata: 4 minuti)


3. MUSEO A CIELO APERTO SUL TRAM

Ogni venerdì alle 19h, è possibile partecipare ad una visita guidata in inglese e francese delle opere d’arte contemporanea presenti in città lungo tutto il percorso del tram. Queste opere, che contribuiscono a trasformare il paesaggio urbano e ad introdurre in città una nota di modernità, sono state realizzate da alcuni dei rappresentanti di spicco della scena artistica contemporanea su commissione della città di Nizza. La “Conversazione a Nizza” in Piazza Massena è forse l’opera più conosciuta: una serie di statue accovacciate (i Buddha) installate sulla cima di pilastri, che al calare del buio si illuminano di diversi colori e danno la sensazione di trovarsi sospese nel vuoto. Il biglietto del tour (trasporto compreso) costa 10€ e l’iscrizione presso l’Ufficio turistico è obbligatoria.

4. L’ECO-STADIO OLIMPICO

Con il progetto dell’Olympic Nice Stadium, la cui realizzazione è prevista per il 2013, Nizza aspira a realizzare il primo eco-stadio al mondo, un modello di integrazione e di sviluppo sostenibile in seno alla Costa Azzurra. Grazie alla sua struttura arrotondata e ai dispositivi architettonico e tecnico proposti, il progetto assicura una perfetta integrazione nel quartiere di Sant’Isidoro. Le caratteristiche peculiari del progetto comprendono: tribune retrattili per una maggiore polivalenza e prossimità degli spettatori in occasione degli incontri di calcio; il museo nazionale dello sport; numerosi parcheggi sotterranei per sfruttare al pieno la superficie del sito; una struttura tridimensionale in legno a copertura delle gradinate (che permetterà di risparmiare 3000 tonnellate di emissione di CO2 rispetto ad una struttura tradizionale); un dispositivo unico di climatizzazione naturale; l’installazione di 16mila metri quadrati di pannelli solari che permetteranno allo stadio di produrre più energia di quella consumata; un sistema di recupero delle acque pluviali; una copertura realizzata con una struttura translucida che diffonderà una luce naturale e che si illuminerà di notte.

5. EVERGREEN: LA PROMENADE DES ANGLAIS

E’ il luogo più vivo della città: si tratta di un viale lungo diversi chilometri che costeggia la spiaggia, utilizzato come palestra a cielo aperto. La Prom, come la chiamano gli abitanti di Nizza, è il posto perfetto per passeggiare, fare jogging e andare in bicicletta: il mare e il panorama spettacolare della costa fanno da contorno agli allenamenti degli sportivi. Il lungomare, perfettamente liscio e asfaltato, è diventato il posto preferito di skaters e rollers. Per i più pigri, invece, è possibile praticare un’attività molto più rilassante: la contemplazione del mare blu della Baia degli Angeli (Baie des Anges), seduti su una delle numerose panchine lungomare, le cosiddette chaises bleu.

Video. La Place Massena di notte (durata: 1 minuto)


from passion to profession
Altri articoli di questa enews
Nèo Laura De Nale

Laura De Nale

crocierissime