Néo: ART NO COST - Artisti a Budget zero
facebook Stampa

3. CINEMA 2.0


Come ha detto John Landis, il papà dei Blues Brothers, "quando io ero giovane non era semplice, oggi per girare un film sono sufficienti 500 dollari, non avete più scuse". Film zero budget che incassano 200 mila dollari su Itunes, oppure flop al botteghino che diventano un cult grazie al passaparola e alle proiezioni indipendenti: è questa la nuova frontiera del Cinema.

POLISH BROTHERS: SOLO PER AMANTI

E’ tempo di osare, di adottare strategie di distribuzione diverse e capaci di cavalcare l’onda dei tempi che corrono. Ci hanno creduto i Polish Brothers che hanno buttato il loro “For Lovers Only” dentro la mischia del web, finendo con l’incassare 200 mila dollari su Itunes a forza di click. Nessun budget pubblicitario, ci hanno pensato Facebook e Twitter a diffondere il verbo. Risultato? Il film documenta la passione di due amanti, girato in soli 12 giorni con una “sciocca” fotocamera digitale, la Canon EOS 5D Mark II, è entrato di petto in 45 milioni di case diventando il secondo più scaricato per la sezione Store Romance e il quarto tra i film indipendenti, attestandosi tra i primi cento per noleggio e download.

Video: FOR LOVERS ONLY (1 minuto)

Il Trailer del film: due giovani si amano con passione

LO STRANO CASO DI DONNIE DARKO, DA ANATROCCOLO A CIGNO

Nel 2001, Donnie Darko sembrava destinato a un flop. Così, con 515.000 dollari di incasso, ben al di sotto di quanto speso, veniva dato per spacciato e ritirato dalle sale anzi tempo. Una storia nata stanca e destinata all’oblio. Ma invece no, perchè in questo caso vale il proverbio del “pochi ma buoni”: qualcuno, in fondo, lo aveva capito fin da subito questo film dell’esordiente Richard Kelly, utilizzando internet come cassa di risonanza per proiezioni indipendenti dal circuito ufficiale. E infatti, da anatroccolo a cigno, Donnie Darko incasserà 10 milioni di dollari nella versione home video, diventando un vero e proprio cult degli anni zero.

Video: DONNIE DARKO: L’INIZIO (3 minuti)

Le scene iniziali del film diventato di culto

GLI ANTIVIDEO DI JOVANOTTI

Lorenzo Cherubini, più noto come Jovanotti, questa volta, voleva un “antivideo”, libero da qualsiasi regola. Nessuna sceneggiatura legata al testo della canzone, unica direttiva divertirsi sul modello di un qualsiasi utente youtube. In realtà il videoclip ufficiale di “Mezzogiorno” è frutto del lavoro di professionisti, di una regia attenta e di una serie di ballerini esperti. Ma il fatto più interessante è che il cantautore toscano ha invitato i suoi fans a prendere esempio: impugnare una qualsiasi videocamera e girare la propria personale versione del video. Nessun budget a disposizione, nessun fine economico, unica regola del gioco: godersi il gioco. Quelle che proponiamo di seguito sono le interpretazioni di Elisa, Mauro ed Emanuel.

Video: Video: VERSIONE MEZZOGIORNO FAI DA TE<


Nèo Giuliana Sias

Giuliana Sias

Bologna
Altri articoli di questa enews
CITY PARADE L'AGENDA INTERNAZIONALE

Advertising

Newmedia Solutions - Web Agency / developer specializzata per turismo e finanza Contemporary art network