WHAT'S NÉO A BARCELLONA?
facebook Stampa

La top 5 di Milena


In diretta dai neoreporters di tutto il mondo. Per segnalare 5 cose néo (curiose, originali, di tendenza, interessanti) che stanno emergendo nella tua cittá, iscriviti a neoreporters.com e rispondi all'intervista da reporter internazionale.

1. NETTEZZA URBANA LUCCICANTE

Barcellona ha puntato a crearsi un’immagine di grande eleganza e identità. Un esempio sono i camion della nettezza urbana. Il servizio si chiama BCneta! (neta in catalano significa pulisce): sono camioncini bianco-luccicanti, unici al mondo. Trasmettono una sensazione di brillantezza e di eleganza che valorizza l’immagine di tutta la città.

2. FESTA: LA MERCE’

Sono arrivata a settembre di qualche anno fa, giusto in tempo per La Mercé, la festa di Barcellona che chiude l’estate e che seduce tanti a venire ad abitare qua, come ho fatto io. Tutti i quartieri si animano di mille eventi, per tutti i gusti e tutte le età e le piazze accolgono i palchi del BAM Festival e tutto si trasforma in un evento a metà strada fra una festa paesana e un grande festival musical-culturale di risonanza nazionale e internazionale. Un grande esempio di glocal. Dove tutto è familiare e allo stesso tempo si respira il mondo intero.

Video. FESTA DE LA MERCÉ (DURATA: UN MINUTO E MEZZO)


3. STILE: LE DUE ANIME DI BARCELLONA

Lo stile di Barcellona ha due anime che ti colpiscono da subito. Una vocazione intelletuartistico-pop che porta ray ban con le asticelle in plastica anni 80, ciuffi lunghi sugli occhi, pantaloni stretti, e calpesta le strade con la plastica delle converce. Questa Barcellona disegna, fa la grafica, fa la moda, frequenta il primavera sound e si chiama la Modernilla.  L'altra è una neo-hippy, porta pantaloni larghi in cotone grezzo dal cavallo pendente e maglioni colorati, ha la frangetta corta sulla fronte e i rasta che le pendono sulle spalle, mangia vegano o vegetariano, si incontra nelle case okupa e si siede nei gradini delle sparse piazze sparse per la città, lavora nelle ong a progetti di sviluppo sociale in città e cooperativo con mezzo mondo. Ha la faccia pulita, qualche piercing qua e la, e arrampica a Montserrat!

Video. LA GENTE DI BARCELLONA IN DIRETTA (DURATA: 5 MINUTI)


4. LA DANZA: CAPOEIRA

Un'arte marziale a suon di birimbao, di origine brasiliana. Dicono che una volta che ti ha pizzicato diventa una malattia. Corpo e mente insieme lasciandomi guidare dalla roda do mondo che batte le mani e canta, per ritrovare l'armonia e l'axè. A Barcellona davanti al mare la roda è un trapianto arrivato da Baia e riuscito benissimo...

Video. CAPOEIRA A BARCELLONA (DURATA: 2 MINUTI E TRENTA)


5. L'APPLICAZIONE: SPOTIFY

Spotify non è un sito, piuttosto è un programmino, che ti permette di accedere a una libreria musicale infinita. Pensa un gruppo, un artista, il rock indi, la canzone popolare...si anche quella italiana, c'è là, si! anche i gruppi rap underground nostrani! Puoi ascoltare tutto e personalizzare tutto, da poco è diventato anche un social network...un accordo con Facebook... Se ti invitano ti fai l'account gratis, altrimenti lo puoi avere pagando meno di 10 euro. Un'immensa libreria musicale e chiaramente ha anche un'applicazione per smart phone... A Barcellona tutti hanno spotify...La musica diventa servizio, una soluzione alla pirateria o un sistema non sostenibile, che ha i giorni contati..Qualcuno la chiama rivoluzione...


from passion to profession
Altri articoli di questa enews
Nèo Milena

Milena

crocierissime