néo: A GAP YEAR – UN ANNO SABBATICO
facebook Stampa

1. SEVEN YEAR ITCH: UNA PAUSA OGNI SETTE ANNI


Guru, intellettuali e psicologi ci incoraggiano a vedere la creazione di sé come la più alta forma di creatività. Tuttavia, bloccati nella routine della vita quotidiana, risulta difficile vivere con creatività, per non parlare poi di essere creativi con la propria identità. In tempi di “blocco dello scrittore”, può essere utile seguire il consiglio di Stefan Sagmeister. Lui, che gestisce un famoso studio di design a New York, prende un anno sabbatico ogni sette anni. E non solo lui! La “seven year itch” coglie tutti coloro che lavorano con lui. Nel suo studio è obbligatorio per tutti prendersi un anno di pausa e ricaricare le batterie!

“SEVEN YEAR ITCH”: COME RITROVARE LA CREATIVITA’ PERDUTA

1. IDEARE NUOVI BUSINESS

Uno degli effetti più positivi di prendersi un anno sabbatico sono le nuove idee, che spesso hanno ricadute sul business. Nel caso Sagmeister, esso ha generato numerose idee: dalla progettazione di mobili a una serie di t-shirts realizzate con un homenage ad alcuni cani randagi che, periodicamente, turbavano le sue passeggiate mattutine durante il suo anno sabbatico a Bali.

Video: IL POTERE DI UNA PAUSA

Discorso completo di Sagmeister e della sua concezione sul valore di un anno sabbatico (17 minuti)

2. FARE LE COSE IN MODO DIVERSO

Il lavoro che si svolge potrebbe non avere nulla a che fare con l’essere creativi. Tuttavia la possibilità di portare la creatività in ogni routine può essere trovata. Probabilmente richiederebbe alcuni passi fuori dal guscio e, come la chiama Alan Fletcher, la capacità di guardare oltre. Un anno sabbatico potrebbe essere la migliore opportunità di condurre esperimenti che sono piuttosto difficili da gestire durante l’orario normale di lavoro per permettere che la creatività fiorisca. Erich Fromm ha scritto chiaramente: "Le condizioni per la creatività sono le seguenti: essere scettico, concentrarsi, accettare conflitti e tensioni, nascere ogni giorno e sentire un senso di sé".

Video: ABSOLUT ANTHEM

Ecco una piccola ispirazione da Absolut per sentire un po’ di senso di sé (durata 1 minuto).

3. VEDERE LA REALTÀ IN UN’ALTRA OTTICA

Forse quello che serve durante un anno sabbatico è un cambiamento di prospettiva. Un anno sabbatico potrebbe capovolgere la visione del mondo - e non si sa mai in anticipo se il fondo è stato meglio che la cima. Si potrebbe semplicemente scegliere di prendere un anno di pausa e rimanere dove si è, passare un po’ di tempo rilassante in giro per il quartiere e impiegare il tempo libero per fare le cose che ci si è promessi di fare un giorno, quando se ne avrebbe avuto il tempo. E proprio facendo questo, potrebbe cambiare la nostra prospettiva del tutto e farci vedere le cose sotto una luce completamente nuova.

Video: LOGORAMA

Un tour creativo per la città con i marchi di tutti i giorni in una luce completamente nuova (durata 1 minuto)

4. CAMBIARE L’ENERGIA DEL PROPRIO AMBIENTE

Si possono dedicare il proprio tempo e la propria creatività a creare la casa che si ha sempre voluto e lasciare che gli effetti positivi dell’anno sabbatico si protraggano negli anni a seguire. Pianificare ciò che si vuole fare con il proprio spazio, giocando con i colori delle pareti o l’arredamento, calcolando il Fengshui delle proprie stanze, sarebbe un buon esercizio per conoscere se stessi così come permettere cambiamenti nella propria vita. Cambiare le cariche di energia dello spazio in cui si vive, permette alla propria energia vitale di cambiare e permetterebbe a nuove opportunità, nuove idee e nuove persone di entrare nella propria vita. Dopo tutto, se si è preso un anno di pausa, probabilmente era perché si voleva che alcune cose della vita cambiassero.

Video: ISPIRAZIONI ARTISTICHE CON SPECTRUM

Il designer e cool hunter Tokujin Yoshioka scopre le ultime tendenze e le idee più creative da tutto il mondo su come modificare gli spazi in cui si vive (durata 2 minuti)

Altri articoli di questa enews
  • 1. RITROVARE LA CREATIVITÀ Guru, intellettuali e psicologi ci incoraggiano alla creatività. Tuttavia, bloccati nella routine della vita quotidiana, risulta difficile essere creativi. Stefan Sagmeister gestisce un famoso studio di design a New York e si prende un anno sabbatico ogni sette anni. E non solo lui! Nel suo studio è obbligatorio per tutti ogni sette anni prendersi un anno di pausa per ritrovare la creatività… (clicca per articolo e video)
  • 2. IMMERGERSI NELLA NATURA “La natura è la più grande maestra per insegnarci chi siamo”. Essere se stessi, trascendendo preoccupazioni e dubbi del quotidiano, godendo del “qui e adesso”, è qualcosa che gli esseri umani del XXI secolo hanno spesso difficoltà a fare. Ecco cinque destinazioni da vivere con il cuore selvaggio, per per tornare alla propria natura durante l’anno sabbatico… (clicca per articolo e video)
  • 3. RISCOPRIRE LA SPIRITUALITÀ La leggenda dice che ogni anima ha la sua metà, un gemello che vaga da qualche parte sulla terra. Nel mondo di oggi si tende a pensare che questa anima gemella sia sempre qualcuno di cui innamorarsi, ma non la pensa così il poeta e mistico Sufi, Jalal ad-Din Rumi, che ha trovato la sua anima gemella in un derviscio errante dell’Anatolia... (clicca per articolo e video)
  • 4. IMPARARE A CUCINARE “Non c’è cosa come una frittata fatta abbastanza bene” - proverbio francese. Dopo le proposte per curarsi lo spirito, ecco alcuni suggerimenti per un giro del mondo con l’obiettivo di imparare ogni tecnica di cucina, per prendersi cura del proprio corpo intervenendo da sé sulle sostanze che si trasformeranno in noi stessi... (clicca per articolo e video)
  • 5. ASSUMERSI LA RESPONSABILITA’ DI RENDERE IL MONDO MIGLIORE Trascorrere un anno sabbatico e pensare soltanto a se stessi rischia di diventare noioso e poco produttivo. Per questo si può provare a dedicarsi con impegno a un problema che riguarda noi stessi e le generazioni future. Assumersi la responsabilità di migliorare il pianeta può essere un’ottima scelta... (clicca per articolo e video)
  • FACEBLOB: I 10 Video della settimana
Nèo Zeynep Arda

Zeynep Arda

Ankara