néo: Maestri
facebook Stampa

5. JODOROWSKY E LA PSICOMAGIA


"Fissa la tu attenzione su te stesso, sii cosciente in ogni momento di quello che pensi, senti, desideri e fai"
(G.I. Gurdjeff)

Lui sì che ha avuto grandi maestri. Anche perché se li è cercati con grande impegno. Alejandro Jodorowky, cileno di origini russe che vive a Parigi, è un regista e produttore cinematografico (suo il cult movie "El Topo"), autore di spettacoli teatrali d'avanguardia, fumettista, scrittore e lettore di tarocchi. Ma soprattutto è l’inventore della psicomagia. Psicomagia? Significa che ha appreso da alcuni grandi maghi, sensitivi e guaritori, le loro tecniche paranormali, ma invece di esercitarle semplicemente per guarire malattie o disfunzioni, le ha razionalizzate e aiuta il paziente a farcela da solo, ossia a diventare mago su se stesso.

Video. Fantasia. Non c'è trucco e non c'è inganno


VIVERE DA PROTAGONISTI, ANCHE NEI SOGNI

Se si leggono le sue storie si rimane stupefatti. Per Jodorowsky bisogna vivere la realtà come fosse un sogno e i sogni come fossero realtà. Ci si dovrebbe mantenere sempre trascendenti, senza mai identificarsi con la propria azione, cercando nelle proprie giornate ogni traccia di magia, che per Jodorowsky è la vera essenza della vita. E nei sogni si dovrebbe cercare di vivere da protagonisti attivi, con consapevolezza senza subire passivamente gli eventi proiettati dal nostro inconscio. Jodorowsky riprende e rilancia la teoria dei sogni lucidi, che consiste nel vivere "lucidamente" i nostri sogni, in modo da poter influire sui fatti che accadono e poter crescere anche durante la notte.

Video. Jodorowsky dal vivo racconta una barzelletta in Italia


INCONTRI CON PERSONE STRAORDINARIE

Il percorso di Jodorowky è segnato da incontri straordinari con maghi, saggi, guaritori, uomini e donne dai poteri incredibili che si fa fatica a credere. Come quelli della maga Pachita di Città del Messico che curava ogni male con delle autentiche operazioni fatte a mani nude e completate da azioni a limite dell'assurdo, che avrebbero dovuto compiere i malati per ristabilirsi completamente. O come la figlia di Gurdjeff che durante amplessi amorosi istruiva Jodorowsky sulla saggezza del suo grande padre. Ma quali sono le caratteristiche della psicomagia? E come si può coltivare questi poteri?

Video. Fabio Volo legge Jodorowsky: chi sono?


LA CAUSA ULTIMA É SEMPRE LA FAMIGLIA

Le caratteristiche della psicomagia vengono rivelate nei seminari che tiene Jodorowsky e, soprattutto, nelle sedute private in cui legge i tarocchi, gratuitamente. A chi si presenta da lui con un problema particolare, Jodorowsky legge i tarocchi e sulla base della lettura delle carte, invita la persona a compiere una o più determinate azioni che possono sembrare irrazionali ma che, se completate, consentono alla persona di risolvere il suo problema. In realtà i tarocchi sono solo un espediente, che consente a Jodorowsky di concentrarsi sulla persona che ha davanti e per cogliere dal suo intimo quale può essere la causa profonda del suo problema. Per Jodorowsky la causa ultima risiede sempre nella famiglia, spesso addirittura a livello di avi che hanno tramandato generazione dopo generazione la causa del male di cui soffriamo. E visto che si tratta di dinamiche inconsce, occorre la magia, ossia agire direttamente sull'inconscio tramite comportamenti che fanno saltare ogni rigidità e logica della razionalità cosciente.

Video. Inizio del film El Topo, di e con Alejandro (1973)


IL PREZZO DI STARE BENE

Diventare psicomaghi è possibile ma è duro, richiede un grande impegno, anche perché per non perdere la magia si devono mantenere innocenza, purezza, autocontrollo e disciplina. Per Jodorowsky il pericolo maggiore per chi voglia aprire le porte della magia è la pigrizia. E questo vale anche per chi vuole guarire. Jodorowsky afferma che il miglior alleato di ogni male è il malato stesso. E per guarire (e in generale per ciò che amiamo veramente) bisogna essere disposti a pagare un prezzo che molti malati non sono disposti a pagare: non si tratta di un prezzo monetario, ma quello di un'azione che scardina stereotipi e abitudini a cui il malato è legato. E che lo hanno condotto alla malattia, maestra giunta a insegnare che cosa si deve cambiare per entrare in contatto con il grande Essere della vita.

Video. Remix: Wonderful life


Altri articoli di questa enews
Nèo Daphne Leonardi

Daphne Leonardi

Roma - Italia