Néo: UN’ESTATE PER CRESCERE
facebook Stampa

VIAGGI A TEMA:
CINEMA, CULTURA E SPIRITUALITA’


Più che il dove conta il cosa: il tema del viaggio. Ce n’è per tutti i gusti. Nelle città si organizzano tour del brivido (Londra), sulle Trabant (Berlino), delle catacombe (Parigi), solo per citarne alcuni. Tra le tante offerte, per questa estate scegliamo tre viaggi a tema, combinando il moderno con l’immortale…

CINEMA: LA SCOZIA DI TRAINSPOTTING E DEI MONTY PYTHON

Trainspotting, Il Codice Da Vinci, Momenti di Gloria… tanti film uniti da un solo background: la Scozia. Il tour individuale proposto dall’agenzia Holyday Empire inizia dal quartiere di Leith, a Edimburgo, dove è stato ambientato Trainspotting e famoso per l’atmosfera degradante che a distanza di 10 anni ha perso il crudo aspetto orginario, trasformandosi in una delle zone più rinomate della città per l’ottima qualità dei ristoranti e dei pub. Lasciandoci alle spalle Edimburgo, si riparte per la visita alla Cappella Rosslyn, dove le sculture medievali hanno fatto da sfondo al bestseller di Dan Brown e sussessivamente alle riprese del film Il Codice Da Vinci. A seguire la celebre città divenuta tale soprattutto per gli appassionati di golf, stiamo parlando di St. Andrew, che vede protagonista Momenti di Gloria, film che ha contribuito ad incrementare la popolarità di questa zona, grazie alle inquadrature iniziali degli atleti in corsa, girate sulla spiaggia di west Sands. Immancabile, il luogo più famoso della Scozia e protagonista di innumerevoli film: LochNess. A seguire, nella valle Glen Nevis, c’è il famosissimo viadotto Glenfinnan che appare in Harry Potter e la camera dei segreti. Una delle location utilizzate per le riprese esterne di numerosi film è la zona di Fort William, dove sono stati girati: Braveheart, Rob Roy, Highlander ed Harry Potter e il calice di fuoco. Per finire più a sud, visita alle Rapide di Dochart, nel bel mezzo del villaggio di Killin, utilizzate per Casino Royale e sosta a sud di Callader, dove si trova il Castello di Doune, location del film Monty Python e il Sacro Graal, ancora oggi meta di costanti pellegrinaggi dei fans.

MOMENTI DI GLORIA (durata 3:11 minuti)

L’inizio con gli atleti in corsa sulla spiaggia di West Sands

CULTURA: LE CAPITALI DELL’EST

Gli esperti sostengono che nel mondo della cultura le nazioni più creative siano quelle dell’est Europa. Per chi ama esplorare nuove tendenze alternative, consigliamo di visitare Belgrado, Sofia e Cracovia. Chi invece desidera coniugare il moderno con l’antico gli suggeriamo altre quattro capitali. Il tour inizia da Budapest, dove si assapora in ogni angolo il gusto del suo nobile passato, a seguire Praga, città magica per l’incredibile architettura sospesa fra Barocco e Rococò, fra Art Nouveau e Modernismo. Amata dagli artisti di tutto il mondo, è dominata da un grande Castello e da un centro storico attraversato dal fiume Moldava sormontato da innumerevoli e incantevoli ponti. Per passare poi alla città regina del valzer, Vienna. Tanti i monumenti e i quartieri da non lasciarsi sfuggire, come il Museumsquartier (quartiere con 21 musei e centri culturali) oppure i quattro gasometri, protetti come monumento di archeologia industriale ed ora trasformati in centri residenziali con 602 appartamenti e molti altri servizi. E per finire una capitale meno conosciuta, Bratislava: una città viva, piena di iniziative e ricca di storia, arte e cultura. Una città che si rivela con piacevole sorpresa e assolutamente da scoprire.

PRAGA (durata 3:35 minuti)

La città di Praga visitata in 3 minuti

SPIRITUALITA’: DAI PELLEGRINAGGI ALLA CASA SULL’ALBERO

Tre erano i poli di attrazione per i credenti del MedioEvo: Roma, luogo del martirio dei Santi Pietro e Paolo; Santiago de Compostela, dove l'apostolo San Giacomo aveva scelto di riposare in pace, e Gerusalemme in Terra Santa. Il pellegrino non viaggiava isolato ma in gruppo e portava le insegne del pellegrinaggio (la conchiglia per Santiago de Compostela, la croce per Gerusalemme, la chiave per San Pietro a Roma). Iniziamo con il simbolo di viaggio di riscoperta del sé: il Cammino di Santiago. Si può prenderlo da diversi punti, ma di regola il tragitto più gettonato è quello che dura circa 10 giorni da percorrere a piedi, insieme a tanti pellegrini e cercatori di se stessi, immersi nella natura incontaminata delle zone estreme della Spagna. Un’alternativa altrettanto mistica è la Via Francigena, che da Canterbury portava a Roma. In epoca medioevale doveva compiersi a piedi (per ragioni penitenziali) con un percorso di 20-25 kilometri al giorno e portava in sé un fondamentale aspetto devozionale: il pellegrinaggio ai Luoghi Santi della religione cristiana. Siamo partiti dal MedioEvo e arrriviamo alle nuove frontiere della spiritualità moderna. L’uomo del XXI secolo tende a trattare la spiritualità come qualcosa di intimo, da sperimentare spesso da solo, magari su un albero. Già per chi vuole sperimentare la pace e il contatto con la natura può abitare per qualche tempo sulla Casa sull’Albero. Immersa nella foresta, offre una vista panoramica sulla campagna di Moulicent a Orne località della bassa Normandia. Sviluppata su tre piani, è una vera e propria abitazione, con stanze da letto, soggiorno e cucina.

CAMINO DE SANTIAGO (durata 3:48 minuti)

Ecco dei frammenti del Cammino di Santiago, visti in soggettiva.









Nèo Libera Von Rubens

Libera Von Rubens

Milano
Altri articoli di questa enews