néo INTERNATIONAL Stampa

Sfidare se stessi: 5 sport individuali per esplorare i propri limiti.

Sfidare se stessi: 5 sport individuali per esplorare i propri limiti.
Fonte: Healthkicker
Ci sono numerosi sport e attività che possono essere praticati individualmente. Ne abbiamo scelti cinque che si possono vivere anche come modi per conoscere se stessi attraverso la consapevolezza dei propri limiti. O attraverso il superamento dei propri limiti.

1. Lanciarsi nel vuoto

Sembra un gesto contro-natura. Per lanciarsi nel vuoto occorre sfidare l'istinto più forte, quello della sopravvivenza. Si può farlo lanciandosi con il paracadute (in tandem). Oppure con una corda elastica. Il Bangee jumping.

Video - Lancio in Point Break:

Un film culto: Point Break con Patrick Swayze e Keanu Reeves. In questo video paracadutismo insieme al surf. Altro sport per solitari.

Video - Da un aereo all'altro

In questo video di Discovery Channel, un uomo si lancia da un aereo e riesce a salire su un altro aereo.

Video - Basejumping dalla Torre Eiffel

Basejumping: lanciarsi con il paracadute da una struttura fissa. E' illegale perché molto più pericoloso che lanciarsi da un aereo. In questo video due uomini saltano con il paracadute dalla Tour Eiffel a Parigi.

Bungee jumping.

Il Bungee jumping consiste nel lanciarsi da un luogo elevato dopo essere stati imbracati con una corda elastica. Un'estremità della corda è fissata al corpo della persona e l'altra al punto da cui avviene il lancio. Nasce come rituale d'iniziazione nell'Isola di Pentecoste, facente parte dell'arcipelago delle Isole Nuove Ebridi, che attualmente formano la repubblica di Vanuatu, a largo dell'oceano Pacifico. A differenza del paracadutismo il bungee jumping ha più controindicazioni per la salute, legate soprattutto allo strattone ricevuto nella parte finale del salto. Si tratta di effetti collaterali non gravi, salvo patologie preesistenti, ma è opportuno tenerne conto. Il salto più alto del mondo si trova in Svizzera, nei pressi di Locarno; ci si lancia dalla diga idroelettrica della Verzasca dall'altezza di 220 m. Questo salto è molto conosciuto poiché è stato utilizzato per girare la prima scena di un film di 007, Goldeneye.

Video - Amatore si lancia dalla diga di Verzasca


Video - Bangee Jumping con coccodrillo

Questo video sarà vero o falso? Il dibattito è aperto.

2. ARRAMPICARSI

Che si tratti di alpinismo classico o di free-climbing a mani nude i principi di base non cambiano: si tratta di una sfida costante contro se stessi e contro la paura. Il film di riferimento è Vertical Limit.

Video - Il trailer originale del film Vertical Limit:


Video - Scalare una parete verticale in 4 minuti. A mani nude.

Impressionante cosa si può fare a mani nude

Video - Indoor climbing.

Sicuro, comodo e soprattutto adatto ai principianti sta prendendo sempre più piede l'Indoor Climbing. E' un tipo di arrampicata che si svolge in luoghi chiusi detti "rocciodromi"su strutture artificiali che, nate per allenare gli alpinisti alle uscite su roccia, hanno poi assunto col tempo un'importanza sempre maggiore. Oggi si può dire che l'arrampicata indoor gode di una propria "dignità", potendosi considerare sport autonomo e non più semplicemente propedeutico all'arrampicata alpinistica. Il rocciodromo più grande del mondo è attualmente The Edinburgh International Climbing Arena, in Scozia.

3. SOTT'ACQUA

L'apnea è stata la prima forma d'immersione praticata dall'uomo e rappresenta ancor oggi il modo più istintivo di andare sott'acqua. L'apnea pura, con il suo profondismo (cioè immergersi negli abissi con le proprie forze), presenta aspetti per certi versi straordinari: la riscoperta della propria acquaticità va di pari passo con la conoscenza di se stessi e dei propri limiti psicofisici. Per molti versi si tratta di una forma di meditazione. Con una preparazione adeguata, un corso specifico, è possibile restare in apnea per più di due minuti già dopo poche lezioni. Per saperne di più E-zine dedicata ad apnea, pesca subacquea, tiro al bersaglio subacqueo e cacciafotosub, con interviste, articoli, normative ed un forum.

Video - Le gran bleu.

Dal film ispirato alla vita e alla sfida continua tra due grandi apneisti, Jacques Mayol, morto suicida, e Enzo Maiorca, Le grand bleu: La subacquea è l'uso di un equipaggiamento di respirazione autonomo per immergersi e rimanere sott'acqua per lunghi periodi di tempo. Sue antenate sono state nel XVI secolo le campane subacquee, rifornite di aria dalla superficie. I successivi sviluppi scientifici sul funzionamento della respirazione e quelli tecnologici sul fronte delle attrezzature permettono oggi di immergersi in modo comodo ed indipendente dalla superficie. Si tratta di una disciplina ormai largamente diffusa che ha l'obiettivo di osservare da vicino la vita marina. Clive Cussler ha scritto innumerevoli romanzi d'avventura ambientati in acqua basati sul personaggio di Dirk Pitt.

Video - Open Water, film da NON vedere prima di un'immersione.

E' la storia di una coppia abbandonata per sbaglio dalla nave d'appoggio in mezzo all'oceano. Basato su una storia vera.

Video - Cani e gatti fanno sub.


4. CORRERE. A PIEDI.

La gara di corsa più famosa al mondo è la maratona di New York che ogni anno attrae più di 100.000 corridori. Giunta nel 2009 alla sua 40° edizione non è comunque l'unica maratona di ampio richiamo. Parigi, Tokyo, Venezia, Honolulu sono solo alcuni dei luoghi che nei prossimi mesi ospiteranno maratone di fama mondiale. Mitiche sono le corse a lunga distanza. Come le 100 chilometri. Oltre alle sfide Iron Man che combinano corsa, nuoto e bici su lunghissime distanze.


Video - La Top Ten delle cose che vengono in mente correndo la maratona di New York secondo David Letterman.


Video - La scena iniziale del film Momenti di Gloria (Chariots of Fire).


Video - E quella finale


5. CORRERE. IN BICICLETTA.

La bicicletta nasce all'incirca intorno al 1860. Rivendicazioni più datate e meno attendibili fanno risalire l'invenzione della bicicletta ad un disegno trovato all'interno del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci ma anche ad una illustrazione scoperta su una finestra di una chiesa del paese di Stoke Poges (Backinghamshire, Inghilterra) raffigurante un angelo sopra un attrezzo che è stato riconosciuto da alcuni come prototipo del modello hobby horse. I ciclisti si dividono in due categorie: agonistici e granfondisti. Questi ultimi sono quelli che se ne fregano dei tempi e pedalano solo per il loro puro piacere di farlo.

Video - Pessimi incontri in bicicletta.


Nèo Nèo

Stefania Mirani

32 anni di Milano - Italy
Altri articoli di questa enews